taormina belvedere sicilia orientale

Taormina è una delle località più note della Sicilia orientale. Si affaccia sul mare Ionio, dalla sommità del monte Tauro e dalla sua peculiare posizione si presenta con prospettive differenti. Questa località turistica si rende unica ed inimitabile per il suo patrimonio archeologico storico e artistico. Oggi offre un’incomparabile simbiosi tra città, mare, cultura e divertimento identificandosi come località turistica di grande prestigio della Sicilia orientale.

sicilia orientale taormina

Oggi Taormina è una delle località turistiche più visitate della Sicilia orientale. Passeggiare per via del Corso tra Porta Messina e Porta Catania è sempre un’esperienza straordinaria. Tra i vari vicoli si può assaporare l’arte della cucina siciliana dalla maestria di grandi Chef. Il fascino serale è indescrivibile. Tra un locale ed un altro si può ammirare la romantica costa.  E’ possibile incontrare anche personaggi del mondo dello spettacolo, ospiti al Taormina Film Fest o al Taormina Arte. Ai più giovani le notti taorminesi riservano momenti di sfrenato divertimento un’atmosfera allegra e disinvolta. Si può scegliere tra le discoteche, i raffinati caffé chantant del corso o i beach-bar del lungomare.

Storia Taormina

La storia di Taormina, importante località turistica, fu determinata dall’arrivo di alcuni profughi greci provenienti dalla vicina città di Naxos, nel 358 A. C. La città di Taormina nacque con il nome Tauromenium, che significa abitazione sul Tauro, il monte su cui sorse. Secondo Diodoro Siculo (storico vissuto nel I sec. a.C.) sarebbe stata fondata nel 396 a. C. dagli indigeni Siculi, appoggiati dal comandante cartaginese Imilcone. Con tale dominazione la città assume l’aspetto tipico delle varie colonie greche, a partire dalla costruzione dell’agorà, dall’acropoli posta al vertice del Monte Tauro e dalla costruzione del Bouleuterion – necessaria sede del consiglio cittadino. Risale a questo periodo la costruzione di quello che è degnamente considerato il simbolo cittadino, il famoso Teatro Antico. Costruito precisamente nel III secolo A. C., sfruttando la struttura morfologica della collina dove risiede, è contornato da un panorama affascinante tra la baia di Schisò ed il Vulcano Etna.In età moderna si succedono le dominazioni dei Savoia e degli Asburgo fino alla riconquista da parte degli spagnoli nel 1734, con la dinastia dei Borbone.

Il mare a Taormina

Taormina è caratterizzata da in suggestivo connubio tra mare e roccia, che la rende unica. La spiaggia di Taormina si snoda in numerose baie e calette. La baia di Spisone si caratterizza per i colori meravigliosi che in questo tratto di costa assume il suo mare: un mescolarsi di sfumature verdastre date dalla presenza di ciottoli bianchi sui fondali. La baia delle sirene è sicuramente la più affascinante. Infine l’incavo di capo Mazzarò che si ripiega su se stesso è una sorta di piscina naturale dal fondale variopinto. La scogliera, in alcuni punti, è a precipizio sul mare, mentre in altre crea delle vere e proprie piattaforme naturali. Dall’alto degli speroni rocciosi, che incorniciano la caletta, dominano la vista i rigogliosi giardini pensili delle più belle ville di Taormina. Ed ecco, infine, la baia Mazzeo un’ampia fascia sabbiosa che si caratterizza a tratti per la presenza di ciottoli, ben attrezzata e con numerosi stabilimenti balneari.

isola bella taormina

L’Isola Bella è sicuramente la spiaggia più bella della Sicilia orientale. La spiaggia è fatta di ciottoli, che trovandosi ai piedi della città, si distende di fronte all’isolotto, ricco di una vasta vegetazione. L’isola è collegata alla terra ferma da una sottile striscia di spiaggia.

 

Cosa vedere a Taormina

– Il Duomo

– Il Castello di Monte Tauro

– Le Naumachie

– Il Teatro Greco Taormina

– La Chiesa Anglicana

– Villa comunale di Taormina

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website