A Piscaria di Catania

Se venite a Catania, “a Piscaria” è una tappa imprescindibile del vostro viaggio. Un’esperienza che da la possibilità di conoscere l’anima del paese. In questo luogo incantato ove la tradizione convive con il moderno, è possibile acquistare materie prime di ottima qualità (pesce, verdure, frutta, formaggi…) a prezzi convenienti.

La Pescheria di Catania, in dialetto siciliano “Piscaria”, è un grande e antico mercato che comprende i banchi del pesce situati presso le mura Carlo V, ma anche il circostante mercato ortofrutticolo con banchi di macelleria e di alimentari.

Nascita della Pescheria

A Piscaria di Catania” è un ambiente che è rimasto così come era stato progettato nel XIX secolo. Già a quei tempi i banchi erano collocati neltunnel scavato sotto Palazzo del Seminario dei Chierici e le mura di Carlo V.

La Pescheria  di Catania

 

Tradizione e curiosità

Le città marinare italiane hanno un buon Mercato del Pesce, ma quello di Catania ha una sua tradizione raffigurata perfettamente dalla pittura di Renato Guttuso. Questo, è un luogo dove la gente di qualunque estrazione sociale si incontra. E’ il luogo ove la Catania popolana si anima. Luogo di contrattazioni, urla dei venditori, odori, sapori, colori, cibo freschissimo, personaggi, gestualità, espressioni. I cittadini di Catania si confondono con i turisti che arrivano per assistere a questa manifestazione “arabeggiante”. Non per niente molti dicono che la Pescheria di Catania sembra un “suk” arabo e si respira la tipica atmosfera di una quasba.

il mercato del pesce a Catania

Le caratteristiche dell’antico mercato

Ciò che emerge da questa descrizione della Piscaria di Catania sono due aspetti importanti: iI contrasto ed il rosso. Si parla di contrasto perché ci si trova davanti a due immagini molto diverse tra loro: il passaggio tra la splendida Piazza Duomo e il vorticoso brulicare di mercanti e clienti del mercato del pesce. Tutto ciò è immediatamente percepibile quando dalla piazza si scende in direzione della fontana dei sette canali.

Il secondo elemento è il colore rosso che domina nelle bancarelle del pesce, sia per l’esposizione di gamberi e altri pesci rossi, sia per il colore del sangue dei pesci argentei appena puliti, che si riversa nel lastricato nero di lava della strada.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website